Photokina 2012

Anche quest'anno sono stato al Photokina, la fiera di fotografia più grande del mondo.

Iniziamo con un po'di storia: ero stato nella bellissima città di Colonia nel 2010 sempre in occasione del Photokina. La fiera mi aveva colpito incredibilmente in positivo, era il paradiso dell'appassionato di fotografia. Esposizioni, roadmap, concept, possibilità di provare qualsiasi cosa, possibilità di fare acquisti.

Ho approcciato il Photokina 2010 da fotoamatore Canonista. Arrivo in aereo, diritto allo stand Canon a fare la fila per provare gli obiettivi: 24L II, 35L, tutti i supertele, la 1D MK IV, e soprattutto...il 200L IS, che ho acquistato dopo un anno e mezzo di risparmi.

La visita a questo Photokina ha previsto un'approccio molto più maturo: prenotazione con largo anticipo, viaggio in macchina attraverso la Germania con due amici con fermata intermedia a Karlsbad, che offre tra l'altro ottimi paesaggi da sfondo di windows.

Autumn/Minimal

Dopo l'amara esperienza del 2010 accompagnato da Canon EOS 5D MK II e Sigma 50 f/1.4 EX DG HSM che mi ha distrutto la spalla, sono partito armato di Sony NEX C-3 con Contax-G Zeiss Biogon 28/2.8 adattato.

L'accoppiata Nexina e Zeiss mi ha servito fedelmente anche nei campi di Karlsbad, dove ho approfittato della ruralità della zona per qualche ritratto.

Agnese

Arrivati a Colonia il venerdì abbiamo approfittato della seconda parte della giornata per girare un po'per la città. Anche qui ho portato a casa qualche scatto interessante, per esempio questa giapponese sconvolta che esce dalle tenebre dopo la lunga scalinata che porta in cima alla torre del duomo, donando un tocco horror al ritratto dei miei compagni di viaggio, sconvolti pure loro.

Tongues/Fatigue

Il nostro photokina è iniziato in anticipo trovando uno stand Sigma disperso di fronte al museo del cioccolato, qui l'amico Mariano ne ha approfittato per provare il Sigma 300-800 f/5.6 EX DG APO HSM ed il mostruoso Sigma 200-500 f/2.8 APO EX DG sulla sua 5D MK II.

Sigmonster

Io ho provato il Sigma 30/2.8 ed il Sigma 19/2.8 per Sony NEX. Il primo in particolare mi ha stupito positivamente per incisione e gradevole sfocato.

Ci siamo ingozzati di cioccolato al Shokoladenmuseum e goduti il resto di Colonia in attesa della giornata clou dedicata interamente alla fiera.

Airplane

Entriamo nel vivo parlando di come il Sabato e la Domenica siano stati spesi tra i vari stand a farsi venire la bava alla bocca. Ecco la mia personale classifica delle cose belle ed impressionanti del photokina 2012.

Sony

Bellissimo stand, già me lo ricordavo come il migliore del Photokina 2010 e non si sono smentiti. Ho potuto provare la mirrorless NEX-7 con lo Zeiss 24/1.8. Pur non essendo una novità assoluta, merita una menzione per l'ergonomia stupenda e le dimensioni davvero ridotte. Mi ha fatto venire foglia di mirrorless Full Frame.

Molto bella anche la RX-1, compatta di razza con sensore Full Frame da 24 Megapixel, lo stesso montato dalla Nikon D600.

Sony RX1

Carl Zeiss

Strettamente correlato a Sony, allo stand Zeiss ho potuto provare la citata Sony NEX-7 con lo Zeiss ZM 50/1.5, l'accoppiata è compattissima e di qualità eccezionale. Ho provato anche il Distagon 15/2.8 ZE per Canon su una EOS 5D MK II, anche questo mi è parso fantastico. Notevolissimo anche il mega-obiettivo in cui si poteva entrare per vedere come sono costruiti gli obiettivi Zeiss per reflex.

Altra menzione per le nuove lenti Zeiss per mirrorless Sony NEX e Fuji X, compatte ed interessanti soprattutto il 32mm f/1.8. Peccato solo che non si potessero provare.

Canon

Ho fatto una passeggiata rapidissima per lo stand Canon dove ho potuto scorgere la nuova 6D, che funzionalmente non è molto dissimile da una 5D MK II, a parte il corpo più piccolo. Mi ha colpito anche la prepotente espansione del segmento video con uno stand enorme in cui facevano bella mostra di sè le videocamere EOS C.

Nikon

Non sono passato per lo stand Nikon in quanto troppo affollato per i miei gusti, l'amico Mariano ha provato invece la D4 ed i supertele Nikon trovandoli ottimi.

Ricoh/Pentax

Assolutamente nulla di significativo dal mio punto di vista da parte delle due compagnie, la Pentax-Q rimane uno scherzo ed il nuovo 560mm Pentax non mi interessa minimamente, quindi sono passato veloce.

Panasonic

Panasonic ha presentato la GH3 che non mi interessa, le altre mirrorless della casa nipponica le conosco bene e non mi piacciono particolarmente quindi anche qui sono passato rapidamente.

Samsung

Uno stand enorme per mostrare la Galaxy Camera, ovvero un Samsung Galaxy SIII che non fa telefonate ma ha un modulo fotografico da compatta. A parte segnare l'avvento di Android nelle fotocamere, anche qui nulla di notevole. Peccato per le mirrorless NX che non hanno visto novità sostanziali.

Olympus

Bello stand molto grande, ho avuto modo di provare la mirrorless E-M5 che mi è piaciuta molto soprattutto per la reattività dell'AF. Un po'meno l'ergonomia, molto poco il mirino elettronico, decisamente inferiore a quello Sony montato sulla NEX-7.

Fuji

Uno degli stand che mi ha divertito ed impressionato maggiormente. Ho provato la X-Pro1 che è una macchina davvero ottima, come dimensioni ed ergonomia dei comandi fisici mi è parsa ideale, peccato per il software davvero cervellotico e per il mirino elettronico non eccellente. Ottima l'idea della scelta di accoppiate macchina-obiettico stile carta dei vini. Ho provato la X-Pro1 con un Voigtländer Nokton 50/1.1 e la X-E1 con il Voigtländer Nokton 35/1.4.

Entrambe mi hanno solo fatto venire più voglia di una mirrorless con sensore Full Frame, spero vivamente siano Sony o Fuji a presentarla per primi.

Molto divertente anche giocherellare con le Fuji Instax, versione moderna della Polaroid.
Instagnese


SLR Magic

Menzione speciale per SLR Magic ed il loro commerciale Lawrence, persona simpaticissima che mi ha fatto provare il loro 50/0.95 sia in versione per mirrorless che in versione Cine. Lente impressionante per la luminosità, ovviamente non nitida a tutta apertura ma con una bella resa, ecco qui su APS-C lo sfocato. Dito a 20cm dal viso.

f/0.95

RedGed

Sono arrivato allo stand RedGed con grandi aspettative, volevo portarmi a casa un treppiedi in carbonio più stabile di quello che ho, sempre RedGed e preso al Photokina 2010. Non so cosa sia successo ma quest'anno erano piuttosto scorbutici quindi per principio non ho preso assolutamente nulla.

Hasselblad

Menzione di disonore per Hasselblad. Lo stand era molto bello però...però...hanno presentato la Lunar, ovvero una Sony NEX-7 dall'ergonomia peggiorata presentata come esempio di design italiano al modico prezzo di 5000€.

Sono fioccate le critiche, sul web e non, al producr manager Luca Alessandrini, che dovrebbero cacciare a calci nel sedere. L'ho cercato allo stand Hasselblad per due volte, c'era fisicamente ma stranamente non era disponibile.

Voigtländer

Stand semplice ma affascinante, la casa tedesca con le sue Bessa e le ottiche molto vintage mi piace sempre.
Classy-c

Leica

Ho provato assieme all'amico Alberto conosciuto sul forum di Juza ed incontrato al Photokina per la prima volta la nuova Leica M, la M Monochrom e la ME. La prima non mi ha impressionato per nulla, mostrava un brutto banding a 3200 ISO nelle ombre. La Monochrom invece mi ha stupito molto in positivo, anche se non la prenderei per i limiti intrinseci del sensore monocromatico.

La ME è quella che sceglierei se dovessi prendere ora una Leica, si tratta di una M9 col colore diverso.

Comunque si tratta sempre di oggetti estremamente affascinanti e costruiti favolosamente, come da tradizione, che vanno esaminati e gustati con calma.

Bafman/Leicaman

Splendide anche le esposizioni dei grandi fotografi sempre nello stand Leica, sono state la cosa che culturalmente mi ha arricchito di più.


Blog Archive