Il Bokeh

Il termine bokeh deriva dal giapponese boke (暈け o ボケ), che significa semplicemente sfocatura. Convenzionalmente in fotografia ha assunto un significato più ampio, andando a descrivere le caratteristiche dello sfocato di un'immagine. 

Il bokeh è strettamente correlato alla profondità di campo, minore essa è, maggiore è la quantità di bokeh presente. 

Princess of Bokehstan
Il bokeh cremoso e perfetto del Canon EF 200 f/2.0 L IS USM
Altro discorso è la qualità del bokeh, che è spesso descritto con termini quali duro, nervosomorbidocremosopastoso e così via. 


The woods of Bokehstan
Il bokeh nervoso e con un accenno di swirl del Canon EF 50mm f/1.2 L USM
Una tipo di bokeh che mi piace molto è quello swirly, che da un senso di movimento importante ed è caratterstico di obiettivi che sono diventati famosi per questo, ad esempio i russi Cyclop 85mm f/1.5 o il fratello diaframmato Helios 40-2 85mm f/1.5.


Yellow tornado
Bokeh Swirly di un Helios 40-2 85mm f/1.5
Il bokeh swirly è dovuto ad una scarsa correzione dell'aberrazione sferica, che compromette la risolvenza pura dell'obiettivo sul piano di messa a fuoco ma garantisce risultati di notevole impatto pittorico.


Blog Archive